Cerca

Ce lo dice tutto il mondo "Basta con l'articolo 18"

Il rapporto Ocse: "L'Italia deve ammorbidire le protezione del lavoro sui contratti". Sulla tv: "Vendere le proprietà dello Stato". Ovvero la Rai

Ce lo dice tutto il mondo "Basta con l'articolo 18"

Nei giorni del dibattito infuocato sull'articolo 18 arriva anche il monito su scala planetaria. "L'Italia deve ammorbidire la protezione del lavoro su contratti standard", sottolinea l'Ocse nel rapporto sulla crescitra dove viene rivleato come Monti abbia piani per "realizzare le privatizzazioni". Inoltre, secondo l'organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, l'Italia deve ridurre le proprietà dello Stato "specialmente nei settori dei media televisivi, dei trasporti, dell'energia e dei servizi locali": dall'Ocse arriva anche un invito chiaro e tondo a privatizzare la Rai.

Obiettivi disattesi - Nel rapporto, l'organizzazione che raccoglie 34 Paesi, mette a confronto anche, Stato per Stato, le raccomandazioni degli ultimi anni e le azioni poi effettivamente intraprese. Per quel che riguarda l'Italia si ricorda come il referendum sull'acqua del 2011 abbia "rovesciato i piani per privatizzare i servizi del settore". In termini più ampi, inoltre, secondo l'Ocse il nostro paese pur avendo segnato progressi su diversi temi come l'educazione terziaria, la decentralizzazione dei salari e la corporate governance, ha "realizzato poco nella riduzione delle società e servizi a controllo pubblico".

Maggiore concorrenza - L'Ocse ribadisce poi la necessità che in Italia il mercato venga maggiormente aperto alla concorrenza. Secondo l'organizzazione il Belpaese deve "ridurre le barriere legislative" in diversi settori, tra i quali "le professioni, il commercio al dettaglio e i servizi locali". L'attuazione delle riforme strutturali, continua l'Ocse, può mitigare l'impatto della crisi, evitando che la disoccupazione resti "su livelli strutturali" e contribuire a rilanciare "più velocemente" il mercato del lavoro. Secondo l'Ocse "un'ampia e ambiziosa agenda di riforme potrebbe protare per i Paesi aderenti all'organizzazione una crescita annua del Pil fino a 1 punto percentuale in media nei prossimi dieci anni". Infine le riforme possono "rendere la ripresa più sostenibile e più equa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wall

    25 Febbraio 2012 - 22:10

    ..prima di guardare a casa nostra chi dice cio' guardasse a casa sua..in verità nel resto del mondo non cìè rispetto sociale come è per le nazioni europee che hanno una storia vera del passato e dl pensiero. Non si puo' senza una rivoluzione addottare un modo di ragionare come nel caso di questo articolo che fa parte di un'accordo degli uomini che lavorano per altri uomini percioò non si puo' fondare una societa' del lavoro come oggi che il lavoro è fondato solo sul prevadicare l'aspetto finanziario di solo banche e banchieri e moneta non battuta dal popolo sovrano. L'apertura delle frontiere non porta ai tempi nuovi un giovamneto ma alla fame perchè lo stato e gli stati si stanno riformando solo per mungere il popolo come carne da macello......mentre le cose belle della vita vengono deteriorate dall'ingnoranza dei politici e politicanti che degratano la nazione e il popolo a soli sudditi per i soli banditi stupratori assassini drogati ladri dove avverra' la decadenza dei popoli

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    25 Febbraio 2012 - 21:09

    Se dovesse essere sfruttata l'abolizione per disfarsi di sindacati, sindacalisti, gente che sta antipatica al padrone, per ricattare le donne ( o sul letto o ti licenzio), per ricattare i lavoratori (meno paga, perché c'e' chi lavorerebbe per niente' -sperimentato in casa mia) é la rivolta sociale, Ma a che seerve: 350 cause in un anno su 7 milioni di lavoratori nelle imprese con piu' di 15 dipendenti, L'OCSE di cobnsgili ne ha dati parecchi, nessuno é stato preso in cvonsiderazione. Quanto all'articolo é fazioso; in Europa la stragrande maggioranza dei paesi ha norme con identico effetto dell'art. 18. Di certo, Gran Bretagna, Spagna, Francia (dove ho vinto una causa), Germania ecc.. L'OCSE bìnon pensa agli effetti sociali e il PDL sull'insistenza ideologica sta perdendo voti a bizzeffe (é al 19% delle intenzioni di voto, senza Lega inoltre...é relegata alla sconfitta certa)

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    24 Febbraio 2012 - 21:09

    ...di sale lo pane altrui ..e come duro calle lo scender e salir per l'altrui scale !?

    Report

    Rispondi

  • Dieguz99

    24 Febbraio 2012 - 20:08

    ci sono più fannulloni nelle imprese italiane o farabutti in Parlamento e nelle amministrazioni locali? Lettori, svegliatevi! Con il vostro ottuso consenso, dopo aver duramente colpito la casta dei pensionati, cercheranno di colpire la casta dei lavoratori dipendenti! E’ possibile che voi, sobillati dal vostro giornale, preferiate difendere gli interessi di mafiosi, evasori e farabutti, a discapito dei vostri?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog