Cerca

Diritti tv, Confalonieri contro Passera

Il presidente Mediaset ha accusato il ministro dei Trasporti e Infrastrutture: la sospensione del beauty contest è frutto di demagogia

Diritti tv, Confalonieri contro Passera

Il presidente Mediaset Fedele Confalonieri ha ieri accusato il ministro dei Trasporti e Infrastrutture Corrado Passera, durante un incontro organizzato da Think-net per discutere sulla futura televisione che vedremo. La reazione di Confalonieri concerne la sospensione del beauty contest, sul quale Mediaset ha investito più di un miliardo. «Il beauty contest sospeso è il frutto di una campagna demagogica che, tra l'altro, ha portato il ministro Passera a dire che, siccome riduceva la pensione alle vecchiette non poteva regalare le frequenze a Mediaset. Non regalava niente, perché noi le frequenze ce le siamo comprate».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    05 Marzo 2012 - 08:08

    E' semplice. Perché le frequenze che sono di Stato (quindi dei cittadini) devono essere regalate al privato Silvio (Confalonieri ne é l'impiegato) ?

    Report

    Rispondi

  • fdrebin

    01 Marzo 2012 - 09:09

    Allora mi sa che avete dato i soldi alle persone sbagliate. Conviene che ve li fate ridare indietro

    Report

    Rispondi

  • graziesinistri

    01 Marzo 2012 - 09:09

    Che rischia di cancellare un'azienda con decine di migliaia di lavoratori (fossi Berlusconi metterei in cassa integrazione già un po' di gente, a mo' di fiat ), ora l'affondo sulle frequenze tv. Il governo si sta facendo condizionare da "media" e "partiti" che hanno come solo obiettivo distruggere l'accese premier, chissenefrega se ciò comporterà migliaia di famiglie senza lavoro... Chissà se sii capirà che anziché chiudere fonti di reddito x nuclei famigliari e meglio chiudere gli altri.

    Report

    Rispondi

blog