Cerca

Solo a febbraio 400mila lavoratori Esplode la cassa integrazione

I dati dell'Inps: per ogni lavoratore taglio di 1300 euro. Bonanni (Cisl) critica la Cgil, Angeletti (Uil): «Non scommetterei soldi sull'intesa»

Solo a febbraio 400mila lavoratori Esplode la cassa integrazione

Il dato arriva proprio mentre il governo e le parti sociali sono impegnate in una dura trattativa per le riforma del mercato del lavoro, una riforma che vuole sostanziamente ridurre la selva di contratti atipici, modificare ispirandosi al modello tedesco l'articolo 18.  Una riforma che piace ai partiti, ma che mette di traverso sia le imprese che i sindacati. E proprio in questo contesto, arrivano i dati preoccupanti sulla cassa integrazione: "le 81.988.268 ore registrate a febbraio segnano un incremento consistente sul mese precedente pari ad un +49,12%, così come il dato sui primi due mesi dell'anno (136.969.464) segna un +5,16% sullo stesso periodo del 2011". Numeri che tradotti vogliono dire 400mila lavoratori coinvolti nei processi di cassa che hanno subito un taglio del reddito per oltre 525 milioni di euro, pari a circa 1.300 euro per ogni singolo lavoratore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    21 Marzo 2012 - 16:04

    E la vedo brutta con far cadere quasi interamente il peso della crisi sul mondo del lavoro (disoccupati compresi). Gli altri hanno i mezzi per arrangiarsi. Il guaio é che si pensa di riparare alle cretinate e alle fughe industriali solo toccando il costo del lavoro. Cameriere..., un quarto di tazza di riso !!

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    19 Marzo 2012 - 21:09

    Se Tremonti e, soprattutto Berlusconi, avessero parlato un po' meno e agito un po' ', non saremmo a questo punto ma i due litigavano fra loro. E Tremonti preparava qualcosa con la Lega, mentre B. preparava il letto a Putin e lo sperimentava con le Olgettine.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    18 Marzo 2012 - 17:05

    Non serve a nulla per creare lavoro. 100 cause l'anno per 17 milioni di lavoratori. Meno male che televideo ha fatto vedere come si comportano all'estero. Tutti i paesi industrializzati hanno il ''loro'' articolo 18, anche piu' severo del nostro, salvo gli USA. Questo, scritto su Televideo, orientato a dx, deve far riflettere. Ma Monti é un bocconiano: per lui mercato, concorrenza esistono al 100%. Vecchiaia superata. Lasciamolo stare poiché il salvataggio gli va come merito per il paese.

    Report

    Rispondi

blog