Cerca

Luce, una bolletta da brivido Ecco la guida al risparmio

Da maggio si paga 10% in più, in un anno rincari del 16,4%. Dal bonus alle tariffe biorarie: come salvare i propri risparmi

Luce, una bolletta da brivido Ecco la guida al risparmio

Super stangata in arrivo sulla bolletta della luce, che tra aprile e maggio crescerà quasi del 10 per cento. E in un anno la bolletta, da marzo a marzo, è schizzata del 16,4 per cento. Ecco una serie di brevi consigli per un consumo consapevole e, soprattutto, per cercare di rendere meno salate le bollette.

Dopo le 7 - Le famiglie italiane possono scegliere di adottare la cosiddetta "tariffa bioraria", ossia prezzi differenziati a seconda dei diversi momenti della giornata e dei giorni della settimana in cui si utilizza l'elettricità. Questo tipo di tariffa, se possibile concentrare i consumi di elettricità di sera, offre grossi vantaggi (la tariffa bioraria va dalle 19 di sera alle 8 del mattino dei giorni feriali e in tutte le ore dei sabati e dei festivi).

Confronto on-line
- Sull'elettricità il peso delle imposte pesa per circa il 40% del costo finale della bolletta: ne segue che sul 60%, di quella bolletta, è possibile un risparmio. E' quindi fondamentale monitorare e conoscere tutte le diverse offerte proposte dai gestori. Per scegliere l'operatore più conveniente e per agevolare i consumatori nella valutazione delle diverse offerte, l'Autorità dell'energia (www.autorita.energia.it) ha creato il "Trova Offerte", un sistema di ricerca su internet.

Bonus elettrico
- Poco conosciuto e utilizzato, ma per chi ne ha diritto si traduce in un consistente risparmio. Si tratta dello strumento introdotto dal governo e reso operativo dall'Autority dell'energia per garantire alle famiglie numerose e a quelle in condizione di disagio economico una bolletta più leggera, circa il 20% in meno della spesa annua presunta per una famiglia tipo. Il valore è differenziato a seconda del numero dei componenti della famiglia: da 63 a un massimo di 155 euro per i soggetti in gravi condizioni di salute). Per ottenere tutte le informazioni è sufficiente consultare il sito www.autorita.energia.it/it/bonus-sociale.htm

Standby elettrodomestici - Per ridurre i consumi fino all'80% si possono scegliere le lampade ad alta efficienza energetica. Inoltre la maggior parte degli apparecchi elettrici consuma anche quando è in standby, ossia nella modalità di attesa: il consumo può raggiungere anche il 10% del consumo energetico complessivo di una famiglia. Può quindi essere una buona idea, quando possibile, evitare apparecchi che passano in modality standby oppure spegnerli definitivamente. E' necessario inoltre prestare particolare attenzione alla scelta di scaldabagni e frigorigeri, che pesano rispettivamente sui consumi totali per il 20% e il 18 per cento.

Contatore in cucina - Per risparmiare sulla bolletta dell'elettricità è fondamentale sapere quanto si sta consumando, monitorare l'utilizzo di energia. Può dunque essere utile l'installazione del contato e elettrico in cucina, piuttosto che, come avviene molto più spesso, nelle cantine o in locali della propria casa "poco frequentati". Un aiuto per monitorare i livelli di efficienza dei nostri elettrodomestici arriva dall'Autorità per l'energia, che mette a disposizione il "pesa consumi", che si può reperire al sito internet dell'ente: www.autorita.energia.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cristianondifatto

    05 Aprile 2012 - 13:01

    Io ho un impianto fotovoltaico da 3KW sul tetto della mia abitazione: a me conviene consumare di più di giorno, quando l'impianto produce e meno la notte... Quale tipo di contratto ENEL ENERGIA sarebbe meglio per casi come il mio?

    Report

    Rispondi

  • Libero Di Rino (LDR)

    02 Aprile 2012 - 23:11

    Sarebbe una buona idea organizzare una chiusura di tutte le attività per qualche giorno e limitare l'uso dell'auto per far capire il vero sondaggio di gradimento verso questo Governo, partiti ,RE GIORGIO e i sindacati!

    Report

    Rispondi

  • kana_22

    02 Aprile 2012 - 18:06

    A me capita di leggere i consumi sui contatori della luce e del Gas, poi informo, via E MAIL i dati all' Enel poi mi trovo sulla bolletta tutti altri numeri con scritto vicino STIMATE. Boh a cosa serve spedire le letture che poi loro mettono quello che vogliono? E sempre al rialzo mai meno. Il guaio è che se telefoni al numero verde loro ti dicono che non sanno niente e ti mandano alla casa madre. Praticamente inesistente. Cosa mi è capitato in mente ad appoggiarmi al mercato libero, se quel giorno cadevo dalle scale oggi sarei guarito e non avrei firmato quel C...o di contratto.

    Report

    Rispondi

  • andromeda9y

    02 Aprile 2012 - 16:04

    non è vero che risparmi con la tariffa bioraria. sono passato ad enel energia ,attratto dalla tariffa bioraria, non lavessi mai fatto. Se prima pagavo di bolletta (ogni due mesi )50 euro con enel energia bolletta (ogni tre mesi) erano 102 euro, tutte tasse , poi ti addebitavano anche le perdite di rete Il 10% su quello che consumi. quindi me ne sono andato tornando al vecchio fornitore enel e le bollette sono tornate normali. Quindi la tariffa bioraria non è altro un mezzo per incularti , meditate gente.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog