Cerca

Ecco la balla della tariffa bioraria: l'energia di notte costa pure di più

Nelle fasce serali il costo dell'elettricità ha superato quello delle ore diurne: il risultato dell'irruzione sul mercato delle rinnovabili

Ecco la balla della tariffa bioraria: l'energia di notte costa pure di più

La tariffa bioraria che permette di risparmiare sulla bolletta della luce? Un falso mito, nonostante il fatto che lavatrici e lavastoviglie in funzione di notte e stirare quando fa buio siano diventati ormai dei must per molte persone. Ma quest'abitudine, al contrario, non servirebbe più a rendere meno salate le bollette: usare gli elettrodomestici dalle 7 di sera alle 8 del mattino, infatti, risulta addirittura più costoso.

Prezzi anche superiori - E' quanto ha messo in evidenza Stefano Agnoli in un articolo sul Corriere Della Sera: "L'energia elettrica, nelle fasce serali - spiega - oggi non è più così a buon mercato come è storicamente stato. Anzi, in qualche caso il suo prezzo è addirittura superiore a quello delle ore di punta, la fascia oraria tra le 8 e le 19 che va dal lunedì al venerdì e che concentra i maggiori consumi".

Il ruolo delle rinnovabili - Ma lasciamo parlare le cifre: a marzo il prezzo energetico nelle fasce serali ha anche superato quello delle ore diurne, 93 euro/mwh contro 93. Sul Corriere si spiega che "ciò che è accaduto è il risultato dell'irruzione sul mercato elettrico delle energie rinnovabili": quando vanno a pieno regime durante le ore diurne hanno la precedenza sulle forme energetiche tradizionali. "La conseguenza è che il parco delle centrali elettriche a gas, 'spiazzato' dai nuovi venuti, è stato via via confinato in orari perifierici e si attiva con minore frequenza".

Il costo dello 'stop and go' -
"Quando il sole tramonta - prosegue Agnoli -, però, si assiste a un evento particolare: non solo vengono a mancare quasi d'improvviso le forniture di energia rinnovabile, ma il sistema deve anche affrontare l'innalzamento serale dei consumi, una 'rampa di carico' inferiore a quella della mattina presto, ma non trascurabile. Per coprirla si richiamano in servizio le centrali a gas, ma questo continuo 'stop and go', e la necessità di tenere accesi e pronti all'intervento gli impianti, ha un costo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Veraleks

    30 Aprile 2012 - 17:05

    ci hai regalato veramente un bel governo!

    Report

    Rispondi

  • siciliano59

    13 Aprile 2012 - 22:10

    Questo paese oggi ti da un centesimo di regalo domani se ne prende 5 Sono dei voltagabbana falsi ipocriti fannulloni, pangiapane a tradimento sono tutti dei ladri non fidiamoci di loro al ROGO LADRI

    Report

    Rispondi

  • Alex3103

    13 Aprile 2012 - 18:06

    Le bollette dell'enerrgia elettrica sono aumentate perchè oltre agli aumenti previsti dalle società sono aumentate le accise in modo esponenziale: da 4 millesimi al kW a 22/23 centesimi. Ci stann accidenn!

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    13 Aprile 2012 - 18:06

    Ti avevamo già avvisato un'anno fa che ,con il fotovoltaico e l' eolico,e con tutti gli incentivi pagati da noi,ci saremmo rovinati.Purtroppo anche gli scemi come te ci costano un sacco. eheheh!hehehe!hheheh!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog