Cerca

Fiat, nuovo crollo in Europa Immatricolazioni: -25,8%

Un nuovo risultato preoccupante per il Lingotto e Marchionne. Gruppo peggio dei rivali e perde quote di mercato

Fiat, nuovo crollo in Europa Immatricolazioni: -25,8%

A marzo Fiat Group Automobiles ha immatricolato in Europa (27 Paesi Ue + Efta) 81.469 nuove vetture, segnando un calo del 25,8% rispetto alle 109.831 vendute a marzo 2011: numeri pesantissimi che fotografano la crisi del settore auto nel Vecchio Continente e le difficoltà del gruppo di Torino. Il Lingotto, a febbraio, aveva segnato un calo nelle vendite di 16,5 punti percentuali; nel trimestre il gruppo ha venduto in Europa 217.434 unità, segnando una flessione del 20% rispetto alle 271.741 dello stesso periodo di un anno fa.

Fiat peggio dei rivali - Ma a preoccupare maggiormente Fiat il fatto che la quota di mercato in Europa si è attestata al 5,4%, in calo rispetto al 6,8% di un anno fa: il Lingotto continua a fare peggio dei principali concorrenti, e ora il gruppo è scivolato dietro a Bmw, diventando a marzo la settima casa a livello continentale dopo Volkswagen (con il 23,5% delle vendite), Psa Peugeot (11%), Ford (8,8%), Renault (7,5%), Gm (8,7%) e Bmw (6,2%). A febbraio la quota di mercato di Fiat era pari al 7,2 per cento. Infine, nel trimestre, il gruppo di Torino ha segnato in Europa una quota del 6,3%, in calo rispetto al 7,4% del medesimo periodo del 2011. In un comunicato Fiat ha precisato che il forte calo delle vendite "è  condizionato dallo sciopero dei servizi di autotrasporto vetture in Italia che ha comportato la chiusura momentanea degli stabilimenti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tunnel

    17 Aprile 2012 - 15:03

    Vorrei chiedere al Sig: Marchionne,perché la CHRYSLER in 3 anni ha risanato tutti i suoi debiti e questo anno ha incrementato di oltre 27% il suo fatturato e la Fiat é rodotta agli estremi. Non é perché la CHRYSLER lo paga di più?Anche se la Fiat gli ha donato tra premi e stipentdi oltre € 110 mln. Se vuole emigrare a Detroit ,per mé và bene,però si porti anche il residuo degli Agmelli , e prima di partire,ci ridiano indietro tutti i soldi che abbiamom dato alla Fiat in questi ultimi 50-60 anni, visto che il Sig. Marchionne non lo sà e va dicendo che la Fiat,non ha mai preso una lira dallo Stato italiano,vogliosoltanto ricordargli : la cassa integrazione, la rottamazione , prestiti agevolatie per la costruzione della Fabbrica ERI-Bus che lui vuole chiudere, questi sono tutti soldi che abbiamo pagato noi tramite lo Stato,capitoooo Sig: marchionne?Perciò ringrazi anche noi PECORONI e non solo gli AGNELLI...

    Report

    Rispondi

  • AG485151

    17 Aprile 2012 - 14:02

    Prodotto tecnicamente buono e anche di più. Niente di meno degli altri. Design licenziarli tutti. Marketing licenziarli tutti. Pubblicità licenziarli tutti. Marchionne forse anche lui. Quando non si capiscono queste cose........

    Report

    Rispondi

  • rotic

    17 Aprile 2012 - 14:02

    Mi dispiace per marchionne che le vendite hanno fatto flop stà nel fatto che le auto FIAT costano sempre uguali a quelle straniere e se non di più se farebbe più sconti e più anni di garanzia sarebbe diverso.

    Report

    Rispondi

  • aifide

    17 Aprile 2012 - 14:02

    il filosofo della nuova economia di mercato che considera i lavoratori schiavi! Perchè non te ne vai dall'Italiua una volta per tutte?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog