Cerca

L'editoriale

La Ue chiede sacrifici ma poi ci impone di regalare case ai rom

5 Novembre 2014

4

Ieri al presidente della Commissione europea, un signore che essendo stato nominato in tenera età ministro del Lavoro del Lussemburgo non ha di fatto mai lavorato, è saltata la mosca al naso. Colpa di Matteo Renzi, il quale ha il vizio di non tener la bocca chiusa e parla un po’ di tutto, Europa compresa. Ma che cosa ha detto il nostro presidente del Consiglio di tanto grave da fare irritare Jean-Claude Juncker? Niente di sconvolgente: semplicemente che a Bruxelles ci sono schiere di burocrati i quali pensano che la vita debba regolarsi in base ai loro parametri. Una volta tanto, quello del nostro premier è un giudizio condivisibile, ma al numero uno dell’Unione europea - un uomo che deve la poltrona al sostegno riservatogli dalla Cancelliera di ferro: e qui si capisce tutto - le critiche non sono piaciute e dunque dall’alto del suo incarico l’ex primo ministro del Lussemburgo ha replicato a Matteo Renzi, dicendo che l’Europa i problemi tende a risolverli, non a crearli. 

Leggi l'editoriale completo di Maurizio Belpietro
su Libero in edicola oggi 5 novembre 2014
o compra una copia digitale qui

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mab

    05 Novembre 2014 - 17:05

    Personalmente risolverei la questione o le questioni in altro modo, purtroppo abbiamo degli invertebrati al comando e lo sfascio totale del paese è sotto gli occhi di tutti.

    Report

    Rispondi

  • Franzkeks

    05 Novembre 2014 - 17:05

    I Rom bisogna spedirli nei paesi islamici ricchi, lì staranno bene, lì non c'è razzismo, lì regna la pace e il benessere islamico.

    Report

    Rispondi

  • doberman

    05 Novembre 2014 - 15:03

    Fra qualche giorno si festeggerà il terzo anniversario dalla caduta di B. fatto fuori dai burocrati ed economisti di alto livello , essendo il giorno della liberazione sicuramente sarà un giorno speciale , ci saranno festeggiamenti in tutte le piazze come allora , magari tra una bella ciao ed altro ringrazieranno anche la culona per gli ottimi risultati economici e sociali conseguiti nel bel Pae

    Report

    Rispondi

media