Cerca

L'editoriale

Casa e carburante, dopo gli annunci arrivano le stangate

12 Novembre 2014

2

Nel maggio scorso, intervistando per Canale 5 Matteo Renzi, chiesi al presidente del Consiglio come sarebbe stato il 730 precompilato. Trattandosi di una delle promesse del governo ed essendo un mese particolarmente sensibile all’argomento, mi sembrava utile chiarire alcuni aspetti, in particolare che cosa ne sarebbe stato delle detrazioni e delle deduzioni. Ma se il 730 arriverà nelle case degli italiani pronto per essere sottoscritto, come faranno i contribuenti a chiedere lo sconto per le spese sostenute, per il medico o l’assicurazione? Che ne sarà degli interessi del mutuo e dello stipendio versato alla colf? Renzi mi rispose con una frase generica, assicurandomi che sarebbe stata trovata la soluzione, ma a me fu chiaro dalla vaghezza della risposta che, fino a un secondo prima che io facessi la domanda, il premier non si era posto il problema. (...)

Leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro su Libero
in edicola oggi 12 novembre 2014
o acquista qui una copia digitale

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • doberman

    12 Novembre 2014 - 18:06

    Poveretto , oltre ad essere pasticcione deve eseguire gli ordini da Bruxelles .....

    Report

    Rispondi

  • encol

    12 Novembre 2014 - 09:09

    E con ciò ha ampiamente dimostrato d'essere peggio dei suoi 2 predecessori NON eletti. In aggiunta questo novello giullare NON capisce niente di economia reale. NON SA CHE AUMENTANDO LE IMPOSTE DIMINUIRANNO LE ENTRATE. Cioè non sa ciò che anche i sassi sanno.

    Report

    Rispondi

media