Cerca

L'editoriale

Così il voto di oggi può cambiare tutto

23 Novembre 2014

5

Oggi, tra l’indifferenza generale o quasi, si vota. La chiamata alle urne non riguarda tutti gli italiani, ma solo una parte di loro, ossia quelli che risiedono in Emilia Romagna e in Calabria, due regioni molto diverse ma i cui i governatori - l’uno del Pd, l’altro eletto col Pdl - sono decaduti in seguito a inchieste giudiziarie. Condannati entrambi, hanno infatti dovuto cedere il passo. In sé il test elettorale non è destinato a cambiare gli equilibri del paese, ma se ce ne occupiamo è perché il voto di Emilia e Calabria potrebbe rivelare sorprese. A quasi nove mesi da suo insediamento, questo è infatti il primo vero test sul governo Renzi. Certo, l’esecutivo del rottamatore è già stato soggetto a una verifica, quella delle elezioni europee, ma nel maggio scorso il presidente del consiglio era in carica da appena tre mesi e l’unico giudizio possibile era quello sulle sue promesse non sui risultati. In più, a viziare la consultazione ci fu l’operazione degli 80 euro: dopo due anni di Monti e Letta, cioè di due tipi che sapevano solo mettere nuove tasse, ecco arrivare uno che invece di tassare regalava soldi. Come poteva finire secondo voi se non con un mezzo plebiscito? E così fu, con un Pd al 41 per cento.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    24 Novembre 2014 - 13:01

    FI a "Chi l'ha visto"!

    Report

    Rispondi

  • morello

    24 Novembre 2014 - 11:11

    Caro Direttore, perche' non parla dell'annullamento di F.I. dovuto soprattutto all'astensione di quelli che lo votavano e che oggi non si sentono piu' rappresentati?

    Report

    Rispondi

  • flikdue

    24 Novembre 2014 - 11:11

    Due giunte cadute in seguito ad inchieste giudiziarie, una la Calabria, presumo in conseguenza dell'indignazione vi è un ricambio. Nell'altra E-R. , presidente, due terzi del consiglio, segretario regionale PD, Sindaco tutti inquisiti ed i PiD....i continuano a votarli. Ma che teste hanno questi Emiliano-Romagnoli.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media