Cerca

L'editoriale

Meglio un idraulico felice che un laureato a spasso

29 Novembre 2014

3

Michael Bloomberg, miliardario americano con la passione per la politica (è stato per tre volte sindaco di New York), non ha dubbi: meglio fare l’idraulico che andare al college. Dall’alto dei suoi soldi, ma soprattutto delle due lauree conseguite alla Johns Hopkins University e alla Harvard Business School, la sua può apparire come una provocazione un po’ snob, ma l’imprenditore motiva il suggerimento con un ragionamento che non fa una grinza. Un idraulico comincia la sua carriera con meno debiti di quelli che deve accumulare un giovane per andare all’Università. Come è noto, negli Usa non esiste un diritto allo studio come da noi, e dunque andare a scuola costa. Se non si è ricchi e non si hanno genitori che mettono mano al portafogli si è costretti a chiedere un mutuo, che si ripagherà negli anni a venire, quando la carriera lo consentirà. «Uno studente», spiega Bloomberg, «spende in quattro anni al college non meno di 40-50 mila dollari in tasse e tutto ciò senza guadagnare un soldo. (...)





Clicca qui, acquista una copia digitale e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luan

    30 Novembre 2014 - 05:05

    Non si trova manco lavoro manco a fare l'idraulico ,se avete notizie di assunzioni pubblicatele.grazie

    Report

    Rispondi

  • Argonauta

    29 Novembre 2014 - 18:06

    Meglio un laureato idraulico con una cultura e tante aspettative per essere felice

    Report

    Rispondi

  • Angeli1951

    29 Novembre 2014 - 10:10

    Dimostrazione che servono due lauree per divulgare idiozie. Tutto sulla falsariga delle dichiarazioni indirizzate agli itaglioni per far creder che ci siano 500.000 posti di lavoro non occupati. Chiedete alle torme di idraulici che si trascinano tutta la giornata cercando un rubinetto da aggiustare, oppure a tuti i richiedenti di fare l'infermiere o l'inserviente alle asl.

    Report

    Rispondi

media