Cerca

L'editoriale

Ora finiamola di dar soldi a Roma

5 Dicembre 2014

8

Premessa: essere fotografati con qualcuno non significa condividerne le responsabilità, soprattutto se queste sono penali. Dunque troviamo ridicolo che si sollecitino le dimissioni del ministro Giuliano Poletti perché un anno fa fu fotografato insieme con alcuni degli uomini coinvolti nello scandalo di Roma. Era a una cena, organizzata dal Comune di Roma e dalle cooperative, e da presidente della Lega immaginiamo che abbia partecipato nella sua carriera a centinaia di questi eventi. Tutto ciò è una colpa? Sedersi a un tavolo e mangiare un piatto di spaghetti all’amatriciana per quanto ci riguarda non è ancora vietato dal codice di procedura penale. Nel passato qualcuno ha provato a far condannare Giulio Andreotti per la partecipazione a una festa di matrimonio, ma si sa com’è finita. Detto tutto ciò a proposito di un signore che per storia e visione politica è distante anni luce da noi, non possiamo non notare che, mentre di Poletti si chiedono le dimissioni, il sindaco di Roma invece viene santificato quasi che lui sia l’uomo che ha scoperchiato il magna magna della Capitale. (...)

 


Clicca qui, acquista una copia digitale e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ATTILA3939

    05 Dicembre 2014 - 18:06

    condivido in pieno il titolo dell'editoriale del Direttore. se non sbaglio è la 2° volta che si rifinanziano i passivi enormi di roma. se i milioni degli italiani sono finiti come sembra,si evince che i politici o sono troppo pirla e allora devono essere mandati a zappare o sono troppo furbi e allora i giudici,terminato il proprio lavoro,emettano condanne esemplari e interdizioni perpetue.

    Report

    Rispondi

  • burago426

    05 Dicembre 2014 - 17:05

    finiamola di dare i soldi a Roma.....!!!???....ma anche a tutte le Regioni.

    Report

    Rispondi

  • Gialdon

    05 Dicembre 2014 - 14:02

    E il " Ponzio Pilato Napolitano " non sapeva nulla, ovviamente!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media