Cerca

L'editoriale

E' il "Peggiore": ci è costato 16 milioni

2 Gennaio 2015

12

Che cosa resta di Giorgio Napolitano? La predica inutile di anziano parroco di campagna. Analizzando nel dettaglio i 22 minuti con cui il capo dello Stato la sera del 31 dicembre ha annunciato ufficialmente che lascerà a breve l'incarico, si scopre infatti che il presidente della Repubblica non ha detto nulla di concreto. Non dico che ci fosse da aspettarsi parole chiare e definitive su temi come le riforme o la politica economica necessaria a rilanciare l'Italia, però almeno qualche cosa di più di un’esortazione a fare i bravi ragazzi forse gli italiani se l'aspettavano. Da uno che per nove anni è stato ai vertici del Paese, ne ha rappresentato l'immagine all'estero e, purtroppo, ne ha condizionato la guida facendo e disfacendo i governi, forse ci si sarebbe attesi un intervento un po' più efficace delle quattro chiacchiere banali impartiteci (...)



Clicca qui, acquista una copia digitale e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquino del3mi

    15 Gennaio 2015 - 13:01

    Se volete una prova dell'incompetenza politica giuristizionale, ho chiesto una grazia al presidente, mi è stato risposto con lettera che non è competenza del presidente dare la grazia, sono disgustato dalle nullita che pretendono senza diritto di governare

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    14 Gennaio 2015 - 14:02

    Finalmente se ne va.........

    Report

    Rispondi

  • Nanni60

    03 Gennaio 2015 - 19:07

    Deve essere proprio potente questo signore venuto da lontano....ha fatto le scarpe a tutti i suoi compagni... E si parla fra qualche anno di un altro napoletano al quirinale....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media