Cerca

L'editoriale

Salam sugli occhi: sveglia sinistra, l'islam pensa soltanto a sottometterci

11 Gennaio 2015

8

Nessuno troverebbe nulla da ridire se avesse un vicino che, pur essendo straniero, rispettasse le regole del condominio in cui vive e si assoggettasse alla leggi dello stato che lo ospita. Se poi professasse un’altra religione, avesse l’abitudine di vestirsi con colori sgargianti o con comode camicie, pregasse in una direzione piuttosto che in un’altra, mangiasse qualcosa di diverso da quello che sono abituate a mangiare le persone originarie della zona e fosse fedele alle proprie tradizioni, molto diverse da quelle locali, credo proprio che non importerebbe a nessuno. (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Fabius Maximus

    13 Gennaio 2015 - 00:12

    Però se nel condominio la gente é impegnata a misurare i cetrioli, a controllare che qualcuno non fumi da solo in terrazza, ad esaltarsi perché grazie all'Europa si salvano gli orsi bianchi, a domandarsi se vuole essere un genitore A oppure B, a disperarsi perché ha mezzo chilo di troppo succede che i condomini resteranno ciechi e ottusi e non capiranno d'avere la cacca alla gola.

    Report

    Rispondi

  • chris7203

    12 Gennaio 2015 - 22:10

    E' interessante notare che la stragrande maggioranza di quelli che dicono che esiste un islam moderato, non sono islamici.

    Report

    Rispondi

  • bravoalfa

    12 Gennaio 2015 - 16:04

    Caro Direttore i fatti avvenuti a Parigi sono estremamente gravi, e al popolo Francese, oggi va tutta la nostra solidarieta', e vicinanza, di fronte ad atti cosi' cruenti e incomprensibili,non vi sono giustificazioni di sorta ne tanto meno prese di posizione atte a gistificare tanta violenza.Un pensiero pero'se mi permette e rivolto alle vittime del Terrorista Cesare Battisti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media