Cerca

L'editoriale

Napolitano è intoccabile: i Corazzieri della Sera sparano su chi lo critica

16 Gennaio 2015

5

Che Giorgio Napolitano fosse un intoccabile non l’abbiamo scoperto ieri: essendoci permessi il lusso di criticarlo, ci siamo infatti trovati per ben due volte sotto inchiesta con l’accusa di vilipendio al capo dello Stato. La prima quando al presidente della Repubblica non piacque essere additato come uno che per una scorpacciata di fusillotti al sugo facesse attendere il rientro delle salme di due soldati caduti in missione. La seconda per una vignetta (a proposito di libertà di satira...) in cui il Sovrano d’Italia era rappresentato con in mano coltello e forchetta, intento a mangiarsi il Paese. In entrambi i casi abbiamo rischiato una condanna da uno a cinque anni e soltanto avendo avuto la fortuna di trovare un giudice comprensivo, e forse amante della libertà di stampa (caso più unico che raro e dunque da segnalare), siamo riusciti a scamparla. Ciò detto, pur essendoci noto che si può scherzare con i fanti ma non con il santo del Colle, perché Napolitano nonostante abbia raggiunto la bella età di novant’anni ha una memoria da elefante e non perdona (ne sa qualcosa Storace), pensavamo che almeno quando avesse lasciato gli uffici del Quirinale e abbandonato l’incarico, qualche appunto al modo con cui ha svolto l’importante funzione fosse consentito. E invece no, con nostra sorpresa abbiamo appreso che anche da ex il capo dello Stato sua Maestà va glorificato e guai ad azzardarsi a dirne male.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francori2012

    16 Gennaio 2015 - 17:05

    Era da molto tempo che quando appariva sullo schermo T.V.toglievo l'audio,specie a fine anno.E' quello che sto facendo ora con Renzi il Logorroico infarcito di Emerite cazzate. Francori2012

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    16 Gennaio 2015 - 15:03

    Che differenza c'è tra gi islamici e i komunisti? Nessuna. Entrambi non tollerano assolutamente di essere criticati, tantomeno "satiricati". Forse è la ragione per cui simpatizzano.

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    16 Gennaio 2015 - 15:03

    Il Vernacoliere potrà spaziare abbondantemente e farci sorridere sul turco Napolitano.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media