Cerca

L'editoriale

L'identikit del nuovo presidente

28 Gennaio 2015

5

A che cosa servono le consultazioni per il Quirinale? Più che a identificare il profilo del futuro capo dello Stato, diciamo che gli incontri rispondono alla necessità di decidere chi non lo debba diventare. Nei colloqui infatti non viene rivelata la persona che si vuole sul Colle, ma chi non si vuole. In altre parole, in queste ore Renzi non sta sfogliando la rosa dei votabili, ma semmai la rosa dei veti. Non a caso uno dei primi appuntamenti di ieri mattina, quello tra il premier e i rappresentanti del Nuovo centrodestra, si è concluso con la seguente dichiarazione: «No a un tecnico». Una frase non casuale, buttata lì dal gruppo guidato da Angelino Alfano, che come risultato ha avuto l’affondamento della candidatura di Pier Carlo Padoan, l’unico tecnico che ci risulti essere stato preso in considerazione per l’alta carica di presidente degli italiani. Non sappiamo come il nome del ministro dell’Economia avesse preso quota, ma sta di fatto che lunedì sera era ritenuto da molte fonti uno dei quirinabili. E di fronte alle obiezioni di chi riteneva difficile che Silvio Berlusconi potesse votare il guardiano del rigore, in quanto avrebbe significato votare a favore della politica economica del governo oltre che approvare la linea della troika di cui Padoan è espressione, la risposta includeva fra le motivazioni a favore di un via libera del Cavaliere anche il famoso decreto che cancellerebbe la frode fiscale. Non essendosi opposto al provvedimento, che come è noto è stato voluto da Palazzo Chigi, l’ex direttore dell’Ocse avrebbe dimostrato di non essere ostile al leader di centrodestra e dunque in cambio avrebbe ottenuto il passi per il Colle. (...)

Leggi l'editoriale completo di Maurizio Belpietro
su Libero in edicola oggi 28 gennaio 2015

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • neottolemo

    28 Gennaio 2015 - 18:06

    Un momento fa ho cliccato un bel NO sulla possibilità di Feltri presidente. E lo sa perché? Seguo Feltri da tanti anni, ho grande simpatia per lui e non vorrei per nessun motivo al mondo mandarlo in un posto che in futuro diventerà un inferno. Sono contrario alla penna di morte.

    Report

    Rispondi

  • neottolemo

    28 Gennaio 2015 - 18:06

    Caro Direttore, ho l'impressione che l'elezione del Presidente ci riserverà delle sorprese.Penso che sarà un personaggio a proprio agio con un governo di sinistra come sarà quello che scaturirà dai futuri eventi.I Berlusconi, i Renzi, sono stelle cadenti e quindi non in grado di sostenere il Paese nelle situazioni che ci attendono.Comunque anche Lei si rassegni al tonfo,è solo questione di tempo.

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    28 Gennaio 2015 - 17:05

    L'identikit del nuovo presidente ... secondo me gli prendono anche le impronte!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media