Cerca

L'editoriale

Gino Paoli giù dal palco: indagato per evasione

20 Febbraio 2015

1

Siamo passati dai compagni che sbagliano - così la sinistra chiamava quelli con la P 38 - ai compagni che sbagliano la dichiarazione dei redditi. Per dirla con Matteo Renzi, anche questo è un modo di cambiare verso: accantonata la rivoluzione c’è chi tra i progressisti ha abbracciato l’evasione, ovviamente fiscale. Nei giorni scorsi, in un’aula del Tribunale di Torino, l’ex padre padrone del Grinzane Cavour, un premio letterario generosamente finanziato con i soldi pubblici della Regione Piemonte, ha tirato in ballo politici, giornalisti e vip dello spettacolo, tutti rigorosamente di sinistra, accusandoli di aver intascato soldi in nero, senza cioè pagare le tasse, e ai dinieghi sdegnosi dei vari Chiamparino, Augias e Michele Placido ha risposto assicurando di aver prove e testimoni pronti a confermare i fatti, e soprattutto le buste (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    20 Febbraio 2015 - 23:11

    Sotto il palco, c'>é Berlusconi.

    Report

    Rispondi

media