Cerca

L'editoriale

Ma non si cambia Forza Italia contro Silvio Berlusconi

10 Marzo 2015

5

Caro Fitto, nel 2011, quando Silvio Berlusconi era ancora a Palazzo Chigi e nessuno immaginava che potesse essere sostituito da un professore alle dipendenze di Angela Merkel, questo giornale - che è Libero di nome e di fatto - scrisse alcuni articoli fortemente critici contro il governo. La manovra varata da quello che speravamo fosse un esecutivo amico dei moderati, ma soprattutto da un partito che nel suo Dna aveva un programma che prometteva «Meno tasse per tutti», ci pareva infatti irricevibile per le troppe imposte (compreso un prelievo di solidarietà che altro non era se non una patrimoniale occulta) e non ci facemmo scrupolo di dirlo. Per questo fummo criticati da molti esponenti del cosiddetto centrodestra, per i quali un giornale d’area dev’essere necessariamente fiancheggiatore e mai «pungolatore» della forza che dice di sostenere. Non rimanemmo zitti neppure quando il Popolo della Libertà (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • LilloB

    12 Marzo 2015 - 09:09

    E ancora pensiamo che Forza Italia debba essere gestita da Berlusconi come fosse sempre un suo giocattolo?

    Report

    Rispondi

  • LilloB

    12 Marzo 2015 - 07:07

    “Berlusconi RESTA imperdonabile, è stato concausa del suo male, sgraziato telefonista del genere “ghe pensi mi”, megalomane che amava ostentare il premierato quasi come un secondo lavoro. Berlusconi è un signore che alla sua età e nella sua posizione si mette nella condizione di farsi telefonare da una prostituta brasiliana.” Filippo Facci su Libero di oggi!!! SOTTOSCRIVO A 4 MANI!!!

    Report

    Rispondi

  • LilloB

    10 Marzo 2015 - 17:05

    Egregio Direttore, Non si cambia Contro Berlusconi, ma ormai sarà giocoforza SENZA!!!! Non si può andare avanti a gestire il Partito in questo modo! Se Berlusconi è stato all'inizio l'Anima di Forza Italia, con il tempo ne è stato anche il responsabile del Declino.... Se è riuscito anche a nauseare un Galantuomo come Antonio Martino.... Non ci resta che sperare in Fitto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media