Cerca

L'editoriale

A Lupi hanno cucito un vestitino su misura per levarlo di torno

Maurizio Lupi non è indagato. Né lo è il figlio, un ragazzo poco più che ventenne che fa il responsabile di cantiere di un’azienda che costruisce il nuovo palazzo dell’Eni, a San Donato milanese. Però, nonostante il ministro dei Lavori pubblici non sia stato raggiunto da alcun avviso di garanzia, né gli venga contestato alcunché, il suo nome è già finito nel tritacarne dell’inchiesta di Firenze: diciamo che gli hanno cucito addosso un vestitino su misura, che sembra fatto apposta per indurlo a gettare la spugna e lasciare l’incarico. La nostra non è una battuta: negli atti dell’indagine, il nome dell’esponente di Ncd non viene fatto per qualche cosa di illecito, ma a proposito di un abito che l’uomo politico si sarebbe fatto fare. C’è davvero il completo? Oppure è una chiacchiera telefonica? Ma se giacca e pantaloni non bastassero ecco che dai brogliacci delle intercettazioni spunta anche un orologio che un altro imprenditore avrebbe donato al figlio del responsabile dei Lavori pubblici in occasione della sua laurea. Il Rolex probabilmente vale di più dell’abito, ma basta questo per sospettare qualcosa di losco intorno agli appalti su cui il ministero dovrebbe vigilare? È sufficiente che Luca Lupi sia uno dei quattro ingegneri che si occupano di un appalto per puntare il dito?

Leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro
su Libero in edicola martedì 17 marzo
o acquista una copia digitale del quotidiano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • La cugina di Gheddafi

    17 Marzo 2015 - 21:09

    Gentile Direttore Belpietro, l'unica cosa chiara di questo suo editoriale è che Alfano, Lupi e compagnia sono in procinto di "rientrare alla base"...mi sembrava più rilevante sottolineare invece che in questa occasione il nostro premier enfant prodige si è astenuto dal cinguettare una delle sue solite stupidaggini...deve essere davvero "incalzato" nero...

    Report

    Rispondi

  • afadri

    17 Marzo 2015 - 19:07

    Caro Direttore, chissà quanti vestitini sartoriali ha già ricevuto in passato oltre a questo ultimo. ! Dai direttore vediamo di essere un po' meno riverenti.

    Report

    Rispondi

  • VERNE

    17 Marzo 2015 - 17:05

    A prescindere che questi fatti ormai non fanno più notizia verso i cittadini come non fa più notizia gli imprenditori che si succidono e che il governo spende più di quello che incassa (debito pubblico aumentato), la storia di Lupi uomo tutto di un pezzo, coerente, intransigente, idealista esattamente come Alfano non sapeva cosa facesse il figlio ventenne. Certo: non lo sapeva

    Report

    Rispondi

  • geompiniliberoi

    17 Marzo 2015 - 17:05

    mi meraviglio di belpietro veramente sono stupito, allora lupi è un poverino che si è fatto infinocchiare .... ma per favore, cosa ne dice della storia della figlia che risultava stipendiata dalla regione piemonte e invece era in francia, tutto onesto???? belpietro ci ha presi per poveri coglioni ,noi suoi lettori ?????

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti