Cerca

L'editoriale

Renzi la smetta di dirci balle su tasse, lavoro e conti pubblici

4 Aprile 2015

10

Qualche giorno fa, sul Sole 24 Ore, Luca Ricolfi invitava il governo a un’operazione verità sui dati dell’occupazione. Il professore torinese esperto di ricerca e statistica denunciava infatti le troppe contraddizioni di un sistema che rileva assunzioni e licenziamenti. Come è noto, mancando fonti chiare e autorevoli, ogni tanto spuntano dati che danno in ripresa il mercato del lavoro e ciò consente al governo di cantare vittoria. Mentre Palazzo Chigi non avrebbe nulla di cui gioire, in quanto la disoccupazione anche nell’ultimo mese è salita dello 0,1 per cento, a fronte di un andamento in discesa in altri Paesi europei (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • COUNSELOR

    04 Aprile 2015 - 18:06

    Ma come? E' il suo mestiere.

    Report

    Rispondi

  • Lucas1963

    04 Aprile 2015 - 17:05

    Confesso all'inizio ci credevo a questo Renzi. Ora sono deluso e demoralizzato anch'io come molti non ce la faccio più ho tanta voglia di andarmene fuori dai co..oni da questa repubblica delle banane ho 52 anni e 2 figli da finir di tirar su se non fosse per questo fuggirei via come un razzo se siete più giovani di me FATELO! fin che siete in tempo! Qui fra poco crolla tutto Romania e Grecia!

    Report

    Rispondi

  • brunobarolo76

    04 Aprile 2015 - 17:05

    intanto l'ebetino e' passato dal 41% al 32% secondo le ultime statistiche. Poi lo si vede in television spocchioso come era ed e' tuttora anche il baffino del suo partito. Macchine blu' da eliminare, stipend parlamentari e P>A> da ridurre, , tasse ridotte , dove non si capisce, spending review da attuare, ma porcate varie e balle grosse raccontate, quelle rimangono.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media