Cerca

L'editoriale

730 precompilato, uno spot elettorale a spese nostre

18 Aprile 2015

7

Un lettore di Libero ieri segnalava che, grazie al modello 730 precompilato, ciò che fino a l’anno scorso non gli costava un euro ora lo ha costretto a pagarne 45. Adriano Lucariello - questo il nome del mittente - nel 2014 infatti compilava da sé la dichiarazione dei redditi, ma adesso, utilizzando la formula on line voluta da Matteo Renzi, deve rivolgersi al Caf e dunque aprire il portafogli. Tuttavia, quella che abbiamo riportato non è la sola critica al nuovo 730, perché in queste ore altre se ne vanno aggiungendo, a dimostrazione che uno strumento che ha lo scopo di agevolare la vita dei contribuenti, nelle mani della burocrazia finisce invece per complicarla. (...)

Clicca qui, acquista una copia di Libero e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gregio52

    19 Aprile 2015 - 15:03

    Quando andrò a fare il mio 730, la ricevuta la farò intestare al Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi con la causale: Spese sostenute per il 730 Precompilato che giustamente lo Stato si deve accollare per la sua incompetenza. Delle smargiassate di questo Toscano ne abbiamo le scatole piene !!!

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    18 Aprile 2015 - 23:11

    Tu non spendi mai. E' Berlusconi che paga...

    Report

    Rispondi

  • r.carpine

    18 Aprile 2015 - 16:04

    L'ennesimo inganno :il730 precompilato ci complica vieppiù la vita in quanto,per ignoranza o furberia,omettendo di decontare le detrazioni spettanti da redditi da pensione o da lavoro dipendente ,ovvero,considerando gli 80 euro come somme non dovute mai,e non riconoscendo le detrazioni per familiare a carico ,ci costringe a mettere mano alla tasca e a rivolgerci al CAF.Bravo,Bravo!l

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media