Cerca

L'editoriale

L'Italia paga gli scafisti

5

Se l’ipocrisia fosse mortale, in questi giorni avrebbe fatto una strage. A proposito dei 700 morti per il rovesciamento del barcone su cui viaggiavano, le pagine dei giornali infatti traboccano di finto sgomento. Le parole che vi si leggono sono così inutili, così scontate, così manifestamente bugiarde, che scivolano via senza lasciare traccia, consunte dall’uso che se n’è fatto in questi anni di fronte ad ogni tragedia del mare. «Fantasmi che pesano sulle nostre coscienze», ha titolato La Repubblica un pezzo di Roberto Saviano, lo scrittore prêt à porter buono per ogni stagione purché politicamente corretta, sia che si parli degli amici immigrati sia che si discuta con gli amici di Maria De Filippi. Non so su quali coscienze pesino le centinaia di persone finite in fondo al mare al largo delle coste libiche. Di sicuro non pesano sulla nostra, dato che da anni denunciamo l’incapacità della politica di dire la verità a proposito di un’immigrazione senza frontiere. Forse peseranno sulla coscienza di chi, fingendo di essere rammaricato per l’ennesima strage, poi non sa dire altro che banalità a proposito della bontà che non ha più cittadinanza. Forse peseranno sulla coscienza di chi, con la pretesa di difendere i diritti dei libici a non avere un dittatore, ha appoggiato una guerra che in Libia ha spodestato e barbaramente assassinato un dittatore, per sostituirlo con un’altra e peggiore dittatura: quella della paura, quella del fanatismo islamico e dei predoni, che magari sono musulmani, ma venerano più il denaro di Allah.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    22 Aprile 2015 - 10:10

    Devono pesare sulle coscienze dei coglioni falsobuonisti che , illudendoli, li spingono a imbarcarsi sulle carrette del mare organizzate dai delinquenti scafisti, verso terre che non hanno la possibilità fisica di accoglierli. Falsobuonisti perché spesso collusi con le organizzazioni criminali italiane che si arricchiscono a spese nostre speculando sulla pelle di questi disgraziati clandestini.

    Report

    Rispondi

  • doberman

    21 Aprile 2015 - 19:07

    Fantasmi che pesano sulle nostre coscienze....i tipici massificati di sinistra bla bla bla bla bla bla bla bla bla loro fanno casino poi includono tutti

    Report

    Rispondi

  • 8lukaspar

    21 Aprile 2015 - 10:10

    "E' ladro tanto chi ruba quanto chi tiene il sacco"... dunque, se qualcuno continua la filiera dell'organizzazione criminale-schiavista dei trafficanti d'uomini consentendone ,in pratica, la piena realizzazione. non sarebbe ,quantomeno, un "concorso esterno in organizzazione mafioso-criminale ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media