Cerca

L'editoriale

Ecco le pensioni di Renzi che ci ridurrano come i greci

9 Luglio 2015

1

C’è una novità: le riforme non le scrive più il Parlamento ma direttamente l’ufficio che deve essere riformato. Succede nel magico mondo di Renzi, dove il presidente dell’Inps, renziano doc, può annunciare di essere pronto a riformare il sistema previdenziale. Attenzione: non l’ente, che già sarebbe discutibile perché non si è mai visto il dirigente di un ente che riscriva le norme per dirigersi, ma la legge che regola i trattamenti previdenziali. Un po’ come se l’Inail annunciasse di aver pronta la nuova legge sugli infortuni, le Poste di aver scritto il nuovo contratto di servizio per la distribuzione di cartoline e pacchi, le Ferrovie dello Stato le regole del traffico ferroviario. 

Clicca e leggi l'editoriale integrale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pestifero

    09 Luglio 2015 - 13:01

    Come gli articoli dei quotidiani...qualcuno chiuso in segrete stanze vi dice di chi parlare e come...o volete forse dirmi che è tutta farina del vostro sacco? Perché se è così signori miei cercate altri giornalisti

    Report

    Rispondi

media