Cerca

L'editoriale

Crocetta e De Vincenti sono veri impresentabili, Matteo Renzi li faccia dimettere

17 Luglio 2015

0

Gli uomini nuovi sono più impresentabili di quelli vecchi. Basti pensare a Rosario Crocetta, l’icona dell’antimafia che da tre anni governa la Sicilia. Arrivato alla guida di Palazzo dei Normanni come il paladino della legalità, poi si fa sorprendere al telefono dai carabinieri mentre il suo medico di fiducia - in seguito arrestato per truffa - gli confida che Lucia Borsellino, figlia dell’ex pm ucciso da una bomba di Cosa nostra, dovrebbe fare la fine del padre. Il simbolo della lotta alle cosche, l’uomo del cambiamento, colui che in 32 mesi è riuscito a cambiare 35 assessori dando prova di manifesta incapacità per lo meno nella scelta delle persone, non ribatte. (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media