Cerca

L'editoriale

Matteo Renzi si è dimenticato di tagliare le pensioni agli ex onorevoli

6 Settembre 2015

1

I grandi giornali hanno scoperto che i sindacalisti guadagnano più dei lavoratori di cui dicono di fare gli interessi. Rispetto agli assistiti, gli ex capoccia di Cgil, Cisl e Uil avrebbero una pensione doppia. Parola di Inps, che da quando è presieduto da Tito Boeri fa a gara con l’ufficio stampa di Palazzo Chigi nel diffondere notizie che piacciano al presidente del Consiglio. (...)

Clicca qui, acquista una copia di Libero e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlozani

    07 Settembre 2015 - 09:09

    Matteo Renzi non si è dimenticato di tagliare le pensioni agli ex onorevoli ma lo fa di proposito per evitare imbarazzi e dai quali può aver un aiuto. .Piuttosto che tagliare le pensioni ha preferito tagliare sulla sanità.Lui si che è un uomo di sinistra che sta dalle parte dei lavoratori .(così hanno sempre detto i comunisti).

    Report

    Rispondi

media