Cerca

L'editoriale

Matteo l'incantatore insegue le vittorie altrui

13 Settembre 2015

0

In un anno sei mesi e venti giorni, ossia da quando è divenuto presidente del Consiglio, Matteo Renzi non è mai riuscito a trovare un giorno libero per volare in India e stringere la mano a Salvatore Girone, il marò che, avendo svolto il compito assegnatogli dai vertici militari e politici italiani, è ingiustamente trattenuto a Delhi da tre anni. Il premier, travolto da mille impegni e dalla promessa di cambiare l’Italia, in 565 giorni non ce l’ha fatta a partecipare a molte commemorazioni. (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media