Cerca

L'editoriale

Maurizio Belpietro, finalmente l’Europa scopre che i clandestini bisogna respingerli

8 Ottobre 2015

1

È bastato che gli immigrati arrivassero a decine di migliaia in Germania, e non più solo in Italia o in Grecia, e la politica dell’Europa di fronte all’invasione di profughi è all’improvviso cambiata. La linea dell’accoglienza è stata messa da parte per essere sostituita in fretta da quella della emergenza. Un cambiamento che significa una sola cosa: basta extracomunitari, sono troppi, bisogna rimandarli a casa loro. Il Times, autorevole quotidiano britannico ieri informava i propri lettori dell’esistenza di un piano segreto dell’Unione europea per respingere 400 mila persone, gente accolta nella prima metà dell’anno sull’onda della pressione emotiva ma che tecnicamente non avrebbe diritto all’asilo politico, perché in cerca di quello economico. Come è noto, (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Flogin

    20 Ottobre 2015 - 17:05

    Noi i soliti fessi rincretiniti,per riempirci le tasche ,ce li terremo tutte le risorse!!!

    Report

    Rispondi

media