Cerca

L'editoriale

Le due colpe di Renzi su Banca Etruria

14 Dicembre 2015

1

Matteo Renzi nega di aver favorito la banche. In particolare respinge l'accusa di aver dato un aiutino alla Popolare dell'Etruria, ossia all'istituto di cui era vice presidente e consigliere di amministrazione il padre del ministro Maria Elena Boschi. Il presidente del consiglio scansa, definendoli retroscena, anche le polemiche circa un coinvolgimento in affari tra la sua esponenti della sua famiglia e alcuni ex dirigenti della banca finita nel mirino dopo il suicidio di Luigi D'Angelo. (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • petrosino63

    24 Dicembre 2015 - 09:09

    Non ho nessuna fiducia di quel bischero di Renzi....!!!!!

    Report

    Rispondi

media