Cerca

L'editoriale

Non solo Carrai, Renzi vuol prendersi tutto

19 Gennaio 2016

0

Con i crismi di Repubblica, da poco trasformato in organo quotidiano del renzismo, ieri è stata ufficializzata la candidatura di Marco Carrai alla guida del Nucleo per la sicurezza cibernetica. Istituito da Mario Monti nel 2013 sotto la responsabilità del consigliere militare della presidenza del consiglio, l'Nsc dovrebbe tenere i rapporti in materia di sicurezza online con Onu, Nato e Unione europea, acquisendo informazioni per prevenire gli attacchi hacker alle infrastrutture strategiche. Perché un ente con compiti così delicati e con poteri così estesi debba essere messo nelle mani di Marco Carrai, ossia di un privato cittadino che ha il solo titolo di essere amico di vecchia data del presidente del Consiglio oltre che intestatario del contratto d'affitto dell'alloggio in cui Renzi aveva posto la residenza, non è dato sapere. Nonostante non si conoscano i motivi della scelta, la candidatura però preoccupa per diverse ragioni.

Leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro
su Libero in edicola martedì 19 gennaio
o acquista una copia digitale del quotidiano

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media