Cerca

L'editoriale

Belpietro: San Draghi ferma l'attacco alle nostre banche, Renzi gli accende un cero

22 Gennaio 2016

0

Matteo Renzi ha un santo protettore. Che non si chiama Denis Verdini, come molti sospettano vedendo quanto il presidente del Consiglio sia devoto all’ex coordinatore di Forza Italia. No, nonostante il fondatore di Ala con i suoi voti abbia consentito l’approvazione della riforma costituzionale che abolisce il Senato (e per questa ragione ieri sia stato ricompensato con la nomina di tre suoi fedeli a vicepresidenti di Commissione), il vero santo protettore del premier si chiama Mario Draghi. È il governatore della Bce l’uomo che nei momenti peggiori per Palazzo Chigi cala l’asso nella manica e ridà le carte all’esecutivo guidato dal rottamatore. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media