Cerca

L'editoriale

Belpietro: Sì alle unioni civili ma questa legge apre all'utero in affitto

24 Gennaio 2016

0

Chissà perché la nostra sinistra alla pummarola, sempre pronta a sposare qualsiasi causa a favore degli oppressi, fossero anche in capo al mondo, del caso di donne che affittano l’utero non si preoccupa? Che cosa pensa? Che una ragazza si faccia impiantare un ovulo fecondato per poi veder crescere dentro di sé un figlio, da cedere appena partorito a chi lo ha ordinato, solo per sentirsi moderna e progressista? Oppure è persuasa che la giovane si adatti alla gravidanza di un bimbo che considera non suo al solo scopo di far contenta una coppia omosessuale e dare un contributo al movimento gay? Fatemi capire: i sostenitori della legge Cirinnà, ossia quelli che ieri sono scesi in piazza a sostegno della legge sulle unioni civili, quelli che pretendono ad ogni costo di far inserire nella legislazione italiana una norma che legalizzi la Stepchild adoption per le coppie gay, ossia la possibilità per un omosessuale di adottare il figlio del partner, sono gli stessi che poi manifestano contro lo sfruttamento delle donne e dei bambini nelle periferie più povere del mondo?


Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media