Cerca

L'editoriale

Il nostro Pil frena ancora e il governo brinda. Prepariamoci al peggio...

13 Febbraio 2016

0

Qualche tempo fa, in risposta alla solita filippica del presidente del Consiglio, ci eravamo chiesti se il gufo non fosse proprio lui e non i suoi critici. Spesso, quando qualcuno obietta davanti al suo ottimismo, Matteo Renzi lo taccia di essere un brontolone o peggio di portare iella. In realtà, guardando a quanto accaduto negli ultimi tempi verrebbe da dire che è lo stesso capo del governo che si attira la sfortuna e ahinoi la attira anche sull' Italia. Qualche esempio? Il primo lo abbiamo citato ieri. Il premier non aveva ancora finito di dire che le nostre banche sono più solide di altre, che sui nostri istituti di credito si è abbattuta una tempesta da far paura, con titoli che in Borsa hanno perduto un quarto del loro valore. Altro episodio? In una delle sue molteplici esternazioni in giro per il mondo (ormai sembra un rappresentante della Francorosso per quanto viaggia intorno al globo), il presidente del Consiglio si è lasciato andare a magnificare il ripristinato ruolo internazionale del nostro Paese, spingendosi a dire che presto saremmo stati noi la locomotiva d' Europa. (...)

Leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro
su Libero in edicola sabato 13 febbraio
o acquista una copia digitale del quotidiano

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media