Cerca

L'editoriale

Spiano i dipendenti, ma se lo scrivi vieni condannato

16 Marzo 2016

0

Che cosa dovete fare se domani qualcuno vi invia una mail in cui vi racconta di essere a conoscenza di reati? Se fate il giornalista dovete rispondergli che non vi interessa nulla di ciò che ha da raccontare, che si rivolga all’autorità giudiziaria e vi lasci in pace prima di mettervi nei guai. Questa è la lezione che, dopo quarant’anni di professione, ho imparato in questi mesi e non avendo seguito il consiglio che vi ho appena dato, ieri sono stato condannato, insieme con il collega Gianluigi Nuzzi, a dieci mesi e venti giorni di detenzione.

Leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro
su Libero in edicola mercoledì 16 marzo
o acquista una copia digitale del quotidiano

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media