Cerca

L'editoriale

Il Jobs Act ha creato 100mila posti fasulli

10 Maggio 2016

0

Giuro, ho aspettato fino a sera un tweet del presidente del Consiglio sui dati comunicati dall’Inps in materia di lavoro. Di solito Matteo Renzi non si perde una cifra neppure quando è in vacanza: appena l’ente previdenziale mette in rete una minima variazione occupazionale, da Palazzo Chigi parte immediato il commento, che di regola celebra i risultati come un successo del Jobs Act, il piano per il lavoro su cui il governo ha puntato allo scopo di far ripartire l’Italia. Ieri invece niente, nessun cinguettio, neanche un battito d’ala. Neppure per dire che al più presto sarà valutata la situazione denunciata da Boeri e dai suoi esperti di statistica. No. Zero.

Leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro
su Libero in edicola mercoledì 10 maggio
o acquista una copia digitale del quotidiano

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media