Cerca

L'editoriale

A ottobre si vota solo su Renzi: se vince si pappa tutto

11 Maggio 2016

0

La miglior sintesi del dibattito attorno alla riforma costituzionale che anche ieri ha occupato le prime pagine dei giornali l' ho sentita pronunciare da Massimo Cacciari. Il filosofo travestito da politico - o il politico travestito da filosofo, vedete voi -, intervistato su Canale 5 ha così spiegato la propria opinione riguardo alla legge che abolisce, ma solo parzialmente, il Senato. «La riforma è inguardabile da ogni punto di vista, ciò nonostante voterò Sì». L' ex sindaco di Venezia ha motivato il paradosso con poche ma definitive parole: in caso di vittoria dei No, cioè di bocciatura della legge, Renzi sarebbe costretto a dimettersi e questo sarebbe un guaio per il Paese. Chiaro, no?

Clicca qui e leggi l'editoriale di Belpietro
su Libero in edicola oggi 11 maggio

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media