Cerca

Editoriale

Belpietro: le mance elettorali di Renzi nascondono la patrimoniale

17 Maggio 2016

0

L’Europa ci fa lo sconto o per lo meno così annunciano trionfanti le veline che il Minculpop di Palazzo Chigi distribuisce a giornali e tv. Bruxelles, pur avendo verificato che l’Italia non ha ridotto il debito pubblico ma lo ha semmai aumentato, e pur essendo assodato che il deficit strutturale invece di diminuire sta crescendo, pare intenzionata a non prendere provvedimenti. Niente bacchettate sulle mani e neppure sanzioni, solo generiche raccomandazioni. Una vittoria di Renzi, recitano i sostenitori del premier: a far la voce grossa, Matteo ha portato a casa la flessibilità che ci serviva. O per lo meno che serviva al presidente del Consiglio per non presentarsi al prossimo appuntamento elettorale e referendario a mani vuote.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media