Cerca

L'editoriale di Vittorio Feltri

Chi dice che l' islam non c' entra è più pazzo del killer

25 Luglio 2016

0

Comincia una nuova settimana, ma prima di archiviare quella vecchia consentitemi alcune riflessioni. La prima riguarda la strage di Monaco già commentata da par suo dal nostro eccellente Mario Giordano. Alle parole del quale desidero aggiungere una chiosa. Giornali e tivù più o meno autorevoli si sono accontentati di dire che l' assassino non ha agito in sintonia con l' Isis e roba del genere. L' islamismo non c' entra, figuriamoci. La diagnosi largamente condivisa indica nella pazzia, nella depressione, nel disagio sociale e anche del disadattamento le cause che hanno scatenato Alì David Somboly, trasformandolo da ragazzo triste in spietato killer.
Ecco. Questa sbrigativa spiegazione mi sembra inadeguata, per non dire idiota. Infatti in tanti anni di attività quale cronista non ho mai conosciuto uno stragista sano di mente. Chiunque si metta a sparacchiare sulla gente inerme è innocente è per definizione un soggetto psichiatrico.

Leggi l'editoriale di Vittorio Feltri
su Libero in edicola lunedì 25 luglio
o acquista una copia digitale del quotidiano

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media