Cerca

L'editoriale

Vittorio Feltri: il genio di Caprotti, unico a non mischiare figli e azienda

2 Ottobre 2016

0

Ci si domanda che fine farà Esselunga, catena modello di supermercati tra le più apprezzate del mondo. La risposta è che non finirà affatto. Certi colossi sani e forti se è stato difficile crearli non è facile nemmeno distruggerli, soprattutto se non tradiscono la volontà del fondatore, in questo caso Bernardo Caprotti, semplicemente un genio. Che purtroppo è morto prima di vendere l’azienda, valore oltre 7 miliardi di euro. La storia di quest’uomo è stata scritta mille volte, ieri anche da Libero, e non vogliamo aggiungere nulla onde evitarvi un bagno di retorica. Desideriamo solo rendere omaggio a un imprenditore di stampo antico che, nonostante ciò, è stato capace più di tutti i suoi colleghi di essere un precursore.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media