Cerca

Editoriale

Luigi Di Maio non è un ladro. Rispettatelo

19 Ottobre 2016

0

Quelli del Movimento 5 Stelle litigano più tra di loro che con i propri avversari. Non si capisce perché sprechino energie in polemiche intestine che, per altro, non giovano all’immagine grillina, anzi la sporcano. Oddio, questi sono affari che riguardano i pentastellati e non ci turbano più di tanto, ma è impossibile non parlarne perché le beghe ormai sono di dominio pubblico.
In particolare quella che riguarda Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera accusato di aver speso poco più di 100 mila euro in tre anni per andare su e giù dalla penisola per il partito del quale è fra i leader di maggior spicco. Insomma, i soldi sono sempre al centro delle diatribe di qualsiasi formazione politica e non stupisce che i Cinquestelle non facciano eccezione.

Leggi l'editoriale di Vittorio Feltri
su Libero in edicola mercoledì 19 ottobre
o acquista una copia digitale del quotidiano

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media