Cerca

Editoriale

Processo ai magistrati. Più sbagliano, meno pagano

30 Gennaio 2017

0

Sabato sera è andata in onda su Rai3 un’altra puntata di “Io sono innocente”, che tratta la materia giudiziaria da un punto di vista particolare, quello di varie persone che sono state sbattute in carcere senza tanti complimenti pur non essendosi macchiate di alcun reato. Le quali - numerose - ne hanno passate di ogni colore prima di essere scagionate, veri e propri calvari che hanno dell’incredibile. Il conduttore, Alberto Matano, è un maestro che non si dà arie e forse anche per questo risulta affidabile quando si cimenta in racconti allucinanti, riguardanti cittadini torturati da una giustizia cieca e bieca che non ascolta ragioni e procede con crudele determinazione, infischiandosene della verità, al punto che dimostra di non cercarla neppure.

Leggi l'editoriale di Vittorio Feltri
su Libero in edicola lunedì 30 gennaio
o acquista una copia digitale del quotidiano

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media