Cerca

L'editoriale

Vittorio Feltri: Caro Berlusconi, stavolta ha ragione lei. Si attivi e trascuri i fessi

1 Febbraio 2017

0

ìCaro Silvio Berlusconi, spesso ho polemizzato con lei sulle sue discutibili scelte politiche, e lei se l’è presa con me anche se poi i fatti e il tempo mi hanno dato ragione. Massì. Piccole cose di cui i cittadini nemmeno si saranno accorti. Stavolta però sono costretto a riconoscere che non ha torto nel gettare acqua sul fuoco: lei giustamente non ha fretta di andare a votare con questa legge elettorale zoppa. Recarsi alle urne senza avere un progetto che possa portare al potere è un esercizio inutile. Tutti i partiti hanno fretta di aprire i seggi, ma non ce ne è uno attualmente in grado di arrivare al 40 per cento dei consensi, indispensabile per ottenere il premio di maggioranza e avere diritto a governare. Lei è l’unico ad averlo capito e non è un merito da poco. La sua in questa circostanza è una manifestazione di saggezza e di realismo democratico.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media