Cerca

L'editoriale

Primo maggio, festeggiato un morto: il lavoro

3 Maggio 2017

0

Per favore abolite le celebrazioni insulse e offensive del 1 Maggio, che non hanno più ragion d'essere essendo morto il festeggiato: il lavoro. Che è stato umiliato, distrutto, ucciso. Non si può trasformare un funerale in una sagra insopportabile, comprensiva di concerti infiniti e noiosi, cortei sgangherati, tafferugli, provocazioni. (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Vittorio Feltri

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media