Cerca

Editoriale

Chi si tiene il Cnel non può lamentarsi se deve pagarlo

15 Maggio 2017

0

Anche ieri ho dato un’occhiata, su Rai1, al programma di successo condotto da Massimo Giletti, intitolato l’Arena. Tema dibattuto, il Cnel (Consiglio nazionale economia e lavoro), le cui funzioni ignoro io e ignorano tutti gli italiani, tranne forse i dipendenti dell'ente talmente inutile che doveva essere abolito mediante l’ultimo referendum costituzionale, bocciato dal popolo italiano il 4 dicembre dello scorso anno.  Nello studio, secondo tradizione, infuriava la polemica perché gli impiegati e i funzionari degli uffici in questione, salvati dal voto dei cittadini, reclamano la corresponsione di emolumenti, spese incluse. Alcuni ospiti si sono imbufaliti, criticando aspramente le pretese del suddetto personale.

Leggi l'editoriale di Vittorio Feltri
su Libero in edicola lunedì 15 maggio
o acquista una copia digitale del quotidiano

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media