Cerca

L'editoriale

Lasciano libero Igor ma ammazzano l'orsa

14 Agosto 2017

0

I macellai della provincia autonoma di Trento hanno eseguito la sentenza di condanna a morte della povera orsa, accusata di aver reagito alle bastonate di un pensionato che poi è precipitato in un dirupo, ferendosi in modo tale da finire ricoverato in ospedale. Costui dice di essere stato salvato dal proprio cane. Gli crediamo. Ma non riusciamo a giustificare il fatto che davanti al plantigrado non abbia trovato di meglio che aggredirlo, picchiandolo e facendolo infuriare.

Clicca qui e leggi l'editoriale di Vittorio Feltri
su Libero in edicola oggi, lunedì 14 agosto

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media