Cerca

Editoriale

I Tar fanno solo danni e si occupano di cose che non li riguardano

4 Settembre 2017

0

Notizia vecchia fa un pessimo brodo. Questo. L’Università Statale di Milano ha ricevuto il doppio di richieste d'iscrizione alle discipline umanistiche, in particolare Lettere. E ha risposto imponendo il numero chiuso essendo impossibilitata a offrire ospitalità alla intera massa di studenti desiderosi di frequentarla. Una decisione saggia, corretta e tesa a garantire un buon livello degli studi. Ma gli aspiranti “letterati” non hanno digerito la restrizione e si sono impegnati in un ricorso al TAR, tribunale amministrativo regionale, allo scopo di ottenere l'annullamento della disposizione.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media