Cerca

Ora lo sconfitto Sarkozy
teme la vendetta giudiziaria

Senza l'immunità che aveva all'Eliseo, l'ex presidente rischia l'incriminazione per Affaire Bettencourt e caso Gheddafi

Nicolas Sarkozy

Nicolas Sarkozy

L’ormai ex presidente francese, Nicolas Sarkozy, ha annunciato di voler lasciare la politica e tornare alla sua vecchia professione, quella di avvocato, come dichiarato da Franck Louvrier, uno dei suoi più stretti collaboratori, al quotidiano Le Parisien. E forse un avvocato gli servirà per i diversi scandali che lo vedono chiamato in ballo, sebbene ancora mai indagato: dal Karachi-gate all’affaire Bettencourt, e ancora le due gravi accuse che gli sono piovute addosso nelle ultime settimane: quella secondo cui l’ex rais libico Muammar Gheddafi avrebbe finanziato con 50 milioni di euro la campagna elettorale con cui Sarkozy vinse le presidenziali del 2007 e quella dell’ex direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, Domenique Strauss-Khan, che ha dichiarato che sono stati i suoi «avversari politici» ad aver orchestrato le accuse di violenza sessuale contro di lui per impedirgli di concorrere alla presidenza.

Leggi l'articolo integrale di Simona Verrazzo su Libero in edicola oggi 9 maggio

parigi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog