Cerca

Esteri

"Campo di concentramento polacco" Gaffe di Obama. Scoppia il caso tra USA e Polonia

Il coinquilino della Casa Bianca ha mandato su tutte le furie il presidente polacco Donald Tusk

Durante le commemorazioni di un soldato polacco che si ribellò al nazismo, il presidente statunitense si è lasciato scappare una dichiarazione di troppo che non è affatto piaciuta ai polacchi.
Il presidente degli Stati Uniti d'America Barack Obama

Una "gaffe" del presidente Barack Obama ha creato tensioni diplomatiche tra Polonia e Stati Uniti. Il primo ministro polacco Donald Tusk non ha gradito l'espressione "campo di concentramento polacco" usata dal presidente americano per riferirsi ad una struttura in cui i nazisti sterminavano gli ebrei. L'inquilino della Casa Bianca aveva usato quest'espressione durante una cerimonia per la consegna di una medaglia al valore civile postuma a Jan Karski, ex ufficiale polacco che testimoniò le atrocita' dei nazisti contro gli ebrei.

"Ce ne scusiamo, ma si e' trattato di un errore di espressione del presidente" - Con queste parole, il portavoce della White House Tommy Vietor ha cercato di porre rimedio all'espressione usata da Obama. Tusk, pero', non ha considerato sufficienti le scuse e ha affermato che tutti i polacchi sono rimasti addolorati dall'errore di Obama. "Sono convinto che i nostri amici americani possono fare qualcosa in piu' per mettere fine una volta per tutte a questo tipo di errori", ha affermato Tusk. Il governo polacco è molto attento al modo in cui i media di tutto il mondo parlano dei campi della morte controllati dai tedeschi nella Polonia occupata perché vuole evitare a tutti i costi che si possa dare l'impressione di una responsabilità polacca in quei massacri.
 
 

Stati Uniti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Chry

    30 Maggio 2012 - 16:04

    Nulla a che vedere con le raccapriccianti barzellette sui campi di sterminio di Silvio

    Report

    Rispondi

    • baffos

      31 Agosto 2014 - 13:01

      Cry hai perso un occasione per non farti mandare a cagare, la fissa di Berlusconi ti perseguiterà anche dopo che sarai morto perché ovunque tu andrai lui sarà lì

      Report

      Rispondi

blog