Cerca

La crisi dell'euro

Usa, nuovo messaggio alla Merkel:
"Si sbrighi a salvare l'unione"

Al G7 la Spagna chiede aiuti a Bruxelles: "La Ue ci dica in che direzione stiamo andando e che la moneta unica sopravviverà"

Si allarga a macchia d'olio il fronte dei Paesi contrario al rigore suicida imposto dalla cancelliera tedesca. Dagli Stati Uniti un nuovo messaggio: "Aiutare i Paesi in difficoltà. Serve un'azione aggressiva"
Angela Merkel e Barack Obama

Gli Usa all'Europa: "Serve un'azione aggressiva in tempi rapidi"

 

Al G7 dei ministri finanziari e dei presidenti delle banche europee continuano a tenere banco le nubi nere che si addensano sull'eurozona: la crisi e l'eventuale salvataggio di Grecia e Spagna. Al tavolo, hanno rivelato diverse fonti, si discute anche di unione fiscale e finanziaria europea. Angela Merkel sarebbe sempre più isolata, con il fronte dei Paesi contrari alla linea di un rigore suicida che si sta espandendo a macchia d'olio. La cancelliera viene incalzata anche da Mark Sobel del Tesoro Americano, che ha chiesto all'Europa di fare in fretta.

"Serve un'azione aggressiva" - I leader della Ue, spingono gli Usa, "devono agire in modo aggressivo" per sostenere i Paesi in difficoltà. Lo devono fare, continua il Tesoro a stelle e strisce, se vogliono contenere l'esecalation della crisi debitoria. "Il successo della prossima fase della risposta alla crisi - prosegue Sobel - dipende dalla volontà europea di mettere a punto strumenti e procedure in grado di sostenere i Paesi in modo efficace". Per porre un argine a una crisi che potrebbe innescare un effetto domino globale, i leader europei, ha proseguito, "devono dare fiducia ai mercati e al pubblico sulla volontà politica di superare i problemi dell'Eurozona e preservare un'unione monetaria duratura".

La Spagna chiede aiuto - Al tavolo del G7 anche la Spagna avrebbe chiesto aiuto a Bruxelles. L'appello lo ha lanciato il premier Mariano Rajoy, che ha assicurato che il Paese riuscirà a uscire dalla recessione grazie ai pacchetti di riforme che il governo iberico si appresta a varare. "L'Europa deve dire in quale direzione sta andando, che l'euro è un progetto irreversibile non a rischio, e deve sostenere i paesi in difficoltà", ha aggiunto Rajoy.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Angela70

    06 Giugno 2012 - 19:07

    Ma quando manderanno a casa la Merkel? Speriamo che in USA vinca Romney!

    Report

    Rispondi

  • liberal1

    06 Giugno 2012 - 06:06

    Se non si fosse montato la testa avrebbe fatto molto di più purtroppo la sua vitalità lo ha portato a farsi estromettere adesso che tanti testa di cazzo hanno contribuito a farlo cadere continuano a rompergli i coglioni dandogli tutte le colpe e deridendolo. Ma così facendo hanno screditato l'Italia davanti agli del mondo a partire dai giornalisti scalfari santoro benigni ecc queste persone hanno affondato l'Italia. C'è un detto diffidate da chi dispensa consigli parlando male degli altri perché sono solo persone che nella vita non hanno mai creato nulla o fatto qualcosa d'importante ecco questi personaggi hanno fatto una cosa hanno distrutto l'immagine dell'Italia e non di Berlusconi. Questo è il comunismo che Berlusconi ha combattuto gentucola che senza soldi statali non sa fare niente. Forza Silvio la storia ti darà ragione lo ha detto anche il tuo Amico BUSH. Speriamo che vinca Romney e forse si salverà il mondo occidentale.

    Report

    Rispondi

  • liberal1

    06 Giugno 2012 - 06:06

    quello che mi fa incazzare degli italianetti perché così si possono definire è che sono masochisti piangono sempre e se c'era questo e Berlusconi non si fosse mai candidato ecc ecc non fanno altro che parlare male di se stessi e danno la colpa agli altri mai a loro stessi. Oggi che ormai è assodato che Berlusconi ha fatto in modo di salvare non solo l'Italia ma anche l'Europa ancora ne parlano male anche gli altri paesi sopratutto alcuni giornali stranieri. Ebbene sbagliare è umano perseverare è diabolico. Se l'Europa e l'Italia si vogliono salvare è il momento della politica vera quella a sostegno dei popoli. Non si può far parlare un soros che dispensa consigli da giudizi quando è il primo colpevole dell'attacco all'Euro ma una cosa si può fare se proprio voglio quest'europa unita fare gli eurobond e mettere i dazi al mercato cinese e non solo almeno si tutelano i disoccupati e futuri disoccupati la recessione c'è Se proprio qualcuno vuole uscire esca la germania. comprate $

    Report

    Rispondi

blog