Cerca

Mandato in scadenza

Ahmadinejad ci fa un favore: "Nel 2013 lascio la politica"

Il tiranno iraniano pronto al passo indietro. Nuove tensioni tra Teheran e Arabia Saudita

Mahmoud Ahmadinejad

Il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad, alla scadenza del suo secondo mandato all’inizio del 2013, lascerà la politica. Lo dice lui  in un’intervista al «Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung». «Otto anni sono abbastanza», ha  precisato Ahmadinejad, che sul futuro ha le idee  chiare: «Penso di tornare all’università». Ahmadinejad,  55 anni, è ingegnere in costruzioni idrauliche. «Forse farò politica   all’università, ma non intendo fondare alcun partito politico o gruppo», precisa. La Costituzione  gli impedisce   un terzo mandato dopo due consecutivi. Frattanto si alza la tensione tra lo sciita Iran e la sunnita Arabia Saudita. Avaz Heidar-pou, membro della commissione parlamentare per la sicurezza nazionale a Teheran, ha chiesto l’espulsione dell’ambasciatore saudita. Una ritorsione in seguito all’impiccagione  di 18 cittadini iraniani, su ordine delle autorità saudite, la scorsa  settimana, a Riad.  La capitale saudita ieri era a lutto per la morte, a 79 anni,  del  principe ereditario Nayef bin Abdul-Aziz al-Saud.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • D.P.F.

    18 Giugno 2012 - 08:08

    Il diavolo che conosco è migliore del diavolo che non conosco. Speriamo che il successore di Ahmadinejad non sia "più realista del re".

    Report

    Rispondi

  • 19gig50

    17 Giugno 2012 - 14:02

    Chissà perchè non trovano il modo di farlo smettere prima!

    Report

    Rispondi

blog