Cerca

Scoppio in camera iperbarica

Morta la nonna di Francesco

Scoppio in camera iperbarica
È morta in un ospedale di Miami Vincenza Pesce, la donna gravemente ustionata ieri per un incendio nella camera iperbarica dove aveva accompagnato il nipotino Francesco Pio Martinisi bisognoso di cure. Lo hanno reso noto fonti ospedaliere. L'incendio è avvenuto in un centro medico di Lauderdale-By-The-Sea (Florida).
 Il bimbo ha ustioni sul 90% del corpo. Lo hanno riferito "suoi cugini" citati dall'edizione online della Cbs4. "I medici gridavano di uscire. Siamo scesi per le scale e abbiamo visto il fumo che proveniva dalla stanza della camera iperbarica", ha raccontato un testimone, sempre secondo quanto riferisce l'emittente americana. Un agente avrebbe rischiato la propria vita per mettere in salvo il bimbo e la nonna che si trovavano nella camera. Il sito internet dedicato al caso della piccola vittima dell'incidente riporta che il bambino, nato nel Casertano, è affetto da "tetraparesi spastica" e ha difficoltà motorie e di parola. La terapia in camera iperbarica gli doveva consentire di recuperare la capacità motoria. La famiglia del bambino vive in Italia. Il papà era stato con lui in Florida negli ultimi sei mesi, ed era ritornato in Italia una settimana fa per assistere la moglie che ha dato alla luce un nuovo figlio.
La storia di Francesco Pio era seguita passo passo sul sito internet ufficiale del piccolo: http://www.francescopio.it/sezion.asp?cod=20

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog