Cerca

Paradiso informatico

Google paga lo stipendio
anche ai dipendenti morti

A tutti i suoi 34mila dipendenti, dopo il trapasso l’azienda garantisce il 50% dello stipendio ai partner per 10 anni

Il trattamento è dovuto a prescindere dal tipo di unione, matrimonio o convivenza 'more uxoriò, e dal sesso. Anche per i lavoratori a tempo determinato
Google paga lo stipendio
anche ai dipendenti morti

Lavorare a Google da oggi sarà ancora più ambito: per la prima volta il capo del personale del colosso informatico di Mountain View, Lazslo Bock, ha rivelato a Forbes un particolare benefit: l’azienda si prende cura dei familiari - non solo dei dipendenti ma anche dei collaboratori - anche dopo la morte.   Alle circa 34.000 persone che in tutto il mondo lavorano per Google, a tempo indeterminato o meno, dopo il trapasso l’azienda garantisce il 50% dello stipendio ai partner per 10 anni, cui vengono confermate le stock option cui aveva diritto il 'de cuius'. Ovviamente a prescindere dal tipo di unione, matrimonio o convivenza 'more uxoriò, e dal sesso. Mamma Google pensa anche ai figli, cui viene concesso un assegno da 1.000 dollari al mese fino ai 19 anni, prolungato di a 23 se studiano all’università. Insomma lavorare a Google oltre che un piacere - anche in vita l’azienda coccola i dipendenti con mense aziendali da grand gourmand, visite mediche e cure gratuite in sede - farà aumentare la loro appetibilità sul 'mercatò coniugale.

mountain view

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • doveteandarvene

    11 Agosto 2012 - 11:11

    non posso dire impariamo....xke e' una questione di cultura e civiltà....quella che noi diciamo di avere ma poi chissà xke non pratichiamo...

    Report

    Rispondi

  • bersa56

    11 Agosto 2012 - 08:08

    Non ci sono parole per descrivere la seriètà di questa azienda. In Italia cose simili quando mai li vedremo???

    Report

    Rispondi

blog